ORTORESSIA: quando mangiare sano diventa malsano

L’Ortoressia è una condizione che comprende comportamenti ossessivi nel perseguimento di una dieta sana.

Una persona con Ortoressia è ossessionata dal mantenimento della dieta perfetta, piuttosto che da un peso ideale. Si limiterà a mangiare cibi che le danno la sensazione di essere puro e sano. Un ortoressico può evitare numerosi cibi, in particolare quelli che contengono:

  • Coloranti artificiali o conservanti
  • Pesticidi o modifiche genetiche
  • Grasso, zucchero o sale
  • Prodotti animali o latticini
  • Altri ingredienti considerati non salutari

I cambiamenti di comportamento che possono essere segnali di Ortoressia sono:

  • Ossessione preoccupante per il rapporto tra scelte alimentari e problemi di salute come asma, problemi digestivi, umore basso, ansia o allergie
  • Eliminazione di alimenti che potrebbero causare allergie alimentari, senza consulenza medica
  • Notevole consumo di integratori, rimedi erboristici o probiotici
  • Drastica riduzione di scelte alimentari accettabili, tanto che la persona arriva a consumare meno di 10 alimenti
  • Preoccupazione irrazionale sulle tecniche di preparazione del cibo, in particolare il lavaggio del cibo o la sterilizzazione degli utensili

Simile ad una persona che soffre di bulimia o anoressia, la persona con ortoressia può scoprire che le sue ossessioni alimentari iniziano a ostacolare le attività quotidiane. Le sue rigide regole e le convinzioni relative al cibo possono farla diventare socialmente isolata e provocare ansia o attacchi di panico in casi estremi.

Con il peggioramento dei sintomi emotivi, la malattia può progredire in un grave disturbo alimentare quando sono presenti:

  • Sentimenti di colpa quando viola le rigide linee guida dietetiche
  • Aumento della quantità di tempo trascorso a pensare al cibo
  • Progettazione anticipata dei pasti per il giorno successivo
  • Sentimenti di soddisfazione, stima o compimento spirituale derivati dal mangiare “sani”
  • Pensieri critici sugli altri che non aderiscono a diete rigorose
  • Timore di mangiare lontano da casa perché questo renderebbe impossibile rispettare la dieta
  • Presa di distanza da amici o familiari che non condividono opinioni simili sul cibo
  • Eliminazione nella dieta di cibo acquistato o preparato da altri
  • Sintomi di depressione, alterazioni dell’umore o ansia

Quali sono gli effetti dell’ortoressia?

I sintomi dell’Ortoressia sono gravi, cronici e vanno oltre ad un semplice stile di vita. L’ossessione per gli alimenti sani può andare avanti al punto da mettere in atto folli attività, da compromettere le relazioni e persino diventare pericolosa per il fisico. Quando ciò accade, l‘ortoressia assume le dimensioni di un vero e proprio disturbo alimentare come l’anoressia o la bulimia. Un effetto del mangiare solo gli alimenti sani può dare a una persona con ortodossia un senso di superiorità rispetto agli altri. Questo può rovinare i rapporti con la famiglia e con gli amici, poiché le relazioni diventano meno importanti delle regole dietetiche.

Inoltre, la persona con Ortoressia può perdere talmente tanto peso da arrivare ad un indice di massa corporeo in linea con quello dell’anoressia (cioè meno di 18,5). Se le restrizioni dietetiche sono troppo severe, può subentrare malnutrizione che, a sua volta, può causare complicazioni cardiache o persino la morte.

L’Anoressia nervosa e l’Ortoressia sono simili?

I pazienti ortoressici e anoressici possono mostrare alcune somiglianze:

  • Desiderio di controllare le proprie vite attraverso il controllo dell’assunzione di cibo
  • Ricerca dell’autostima e della realizzazione spirituale attraverso il controllo dell’assunzione di cibo
  • Citazione di allergie alimentari non diagnosticate come ragione per evitare determinati cibi
  • Disturbi concomitanti come disturbo ossessivo-compulsivo
  • Elaborazione di rituali sul cibo che potrebbero determinare l’isolamento sociale

Come differiscono l’Ortoressia e l’Anoressia Nervosa?

Mentre una persona con anoressia limita l’assunzione di cibo per perdere peso, una persona con Ortoressia vuole sentirsi pura, sana e “naturale”. L’attenzione è sulla qualità degli alimenti consumati piuttosto che sulla quantità.

In sintesi

I sintomi dei disturbi alimentari devono essere valutati considerando sentimenti, emozioni e autostima della persona. È fondamentale cercare un consiglio clinico adeguato da un professionista con esperienza nel trattamento di ortoressia, anoressia e altri disturbi simili.

L’Ortoressia può essere un disturbo alimentare molto grave, soprattutto se accompagnato da altri disturbi psicologici, da perdita di peso significativo o squilibrio alimentare. Come gli altri disturbi alimentari, l’Ortoressia è una malattia medica che può comportare complicazioni irreversibili di salute.

 

Film consigliato sull’Ortoressia: Hungry Hearts ( tratto dal libro di M. Franzoso “Il bambino indaco”)

Per ulteriori informazioni, non esitare a contattarmi compilando il modulo sottostante:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...