CHRISTMAS BLUES: depressione e stress natalizi

Le vacanze natalizie possono essere un momento di grande gioia, festeggiamenti e ricongiungimento con i familiari. Ma per alcuni può anche essere un periodo di grande stress, tristezza o solitudine.

Che cos’è il Christmas blues?

I sintomi del Christmas blues sono molto simili a quelli di una lieve depressione. Mentre la depressione e lo stress in generale sono da prendere sul serio e non dovrebbero essere minimizzati, il Christmas Blues non si adatta ai criteri della diagnosi di depressione perché i sintomi in genere non durano abbastanza a lungo e di solito non sono abbastanza gravi per giungere a quel tipo di diagnosi.

Il blues natalizio può essere paragonato al disturbo affettivo stagionale (SAD), con sentimenti simili e che di solito si verificano nello stesso periodo. Tuttavia, il disturbo affettivo stagionale dura in genere molto più a lungo del blues natalizio e viene spesso trattato stimolando la produzione di serotonina nel cervello grazie a lampade che simulano la luce del Sole (Terapia della Luce).

I sintomi del Christmas Blues includono:

  • Mal di testa
  • Significativo aumento o diminuzione dell’appetito
  • Ansia
  • Incapacità di concentrazione
  • Problemi del sonno 
  • Agitazione 
  • Senso di colpa irrazionale 
  • Diminuzione dell’interesse verso il cibo, il sesso, il lavoro, la famiglia, gli amici o gli hobby

Quali sono le cause?

Ci sono una serie di fattori che portano le persone a provare tristezza e ansia durante le feste natalizie:

  • Problemi economici: non possedere abbastanza soldi (o la paura di non possederne) per comprare i regali provoca tristezza e senso di colpa. Lo stress dovuto alle difficoltà finanziarie è spesso aggravato dalla vergogna di mostrare agli altri di non poter festeggiare.
  • Stress.  C’è lo stress dello shopping e della pianificazione di cene in famiglia quando si è già stanchi.
  • Solitudine. Uno studio evidenzia come il 43% degli americani sia single ed il 27% viva da solo. Il 17% dei single ha più di 65 anni, quindi anche la salute, l’età e la mobilità possono rendere più difficile divertirsi.
  • Dolore. Può mancare una persona cara.
  • Estraniazione. Quando non parli con un parente, i momenti in famiglia possono provocare sentimenti di tristezza, senso di colpa, risentimento o conflitto interiore.
  • Divorzio. Se hai divorziato recentemente, le vacanze potrebbero ricordarti tempi migliori e accentuare il tuo dolore. È particolarmente difficile per i figli di genitori divorziati che devono trovare un equilibrio.
  • Accondiscendere. Cercare di accontentare tutti i parenti può far sentire in colpa, il che può portare alla depressione.

Gran parte della pianificazione, dello shopping e le cene natalizi è preparato dalle donne che sono quindi a maggiore rischio di depressione rispetto agli uomini. Hanno il doppio delle probabilità di sperimentare la depressione. Dopo la malattia cardiaca, la depressione è la malattia più debilitante per le donne, mentre è il decimo per gli uomini.

Come affrontare il Christmas Blues?

Di seguito alcune misure da adottare per far fronte al Christmas Blues:

  • Pianifica in anticipo, così sai come e con chi trascorrerai le tue vacanze. L’incertezza e il rinvio di questa decisione aggiungono ulteriore stress.
  • Acquista in anticipo così hai tutto il tempo per impacchettare i regali con calma e senza stress.
  • Chiedi aiuto alla tua famiglia e ai tuoi figli. Le donne tendono a pensare di dover fare tutto, quando un lavoro di squadra può essere più divertente.
  • Non comprare cose che non ti puoi permettere. La vergogna impedisce alle persone di ammettere di non potersi permettere un determinato regalo. Invece di lottare per comprare un regalo, lascia che i tuoi cari sappiano quanto ci tieni ma che purtroppo non te lo puoi permettere. Quel momento intimo alleggerirà lo stress. Non permettere al perfezionismo di logorarti.
  • Prenditi il ​​tempo per riposare anche in mezzo alla pressione di fare le cose. Questo ti darà più energia.
  • Trascorri del tempo da solo per riflettere e piangere, se necessario. Reprimere i sentimenti porta alla depressione. Fai qualcosa di carino per te stesso.
  • Non isolarti. Raggiungi altre persone che potrebbero essere sole. Se non hai qualcuno con cui stare, fai volontariato per aiutare chi ha bisogno. Può essere molto gratificante.
  • Prenditi cura di te stesso: mangia bene, fai regolare esercizio fisico, riposati molto e stabilisci obiettivi realistici. Questo può aiutare le persone a sentirsi meno stressate e a ridurre i sentimenti associati al  Christmas blues.

È molto importante che le persone con il blues natalizio non combattano ciò che sentono. La negazione non è salutare e dovrebbero riconoscere che non c’è nulla di sbagliato nel modo in cui si sentono. Si sentono spesso in colpa perché pensano che ci sia qualcosa di sbagliato in loro dato che non riescono ad essere felici durante le vacanze natalizie.

Se qualcuno sta ancora lottando con questo tipo di depressione, non deve provare vergogna nel cercare aiuto da uno psicoterapeuta.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...