IL PROFILO DEL SERIAL KILLER

Cosa lo spinge ad uccidere?

La sua cattiveria è determinata da qualcosa che è successo durante l’infanzia o da tratti innati?

Ci sono delle caratteristiche che possono costituire dei segnali di avvertimento?

Nonostante non tutti gli assassini seriale abbiano le stesse caratteristiche, è possibile individuare 10 tratti che spesso presentano i serial killer.

  1. Alcool e abuso di sostanze

I bambini che sono esposti all’alcool e all’abuso di sostanze nel ventre materno possono soffrire di gravi deficit alla nascita, come problemi cerebrali e del sistema nervoso centrale. Crescere in una casa dove si fa uso di sostanze può essere ancora più grave e può provocare ADHD, disturbi di attaccamento, sentimenti di inadeguatezza, depressione e problemi comportamentali.

Secondo le statistiche dell’FBI, oltre il 70% dei serial killer, durante l’infanzia, ha vissuto in una famiglia in cui vi erano problemi legati all’abuso di sostanze.

  1. Abuso psicologico durante l’infanzia

La maggior parte dei serial killer sono stati abusati da bambini: dalle interviste svolte con i serial killer emerge che l’abuso emotivo e l’abbandono sono le forme di abuso più frequente. Sono stati spesso umiliati, trascurati e spesso i genitori sono severi, ingiusti, imprevedibili e malvagi. Il bambino diventerà desensibilizzato; comincerà a credere che sia normale un mondo emozionalmente arido e quindi crescerà privo di empatia verso gli altri. L’abuso emotivo compromette l’autostima del bambino e interferisce con la sua capacità di funzionare adeguatamente nella società, riuscire accademicamente e stabilire relazioni intime e sane. Questo è il motivo per cui i serial killer spesso non riescono a mantenere il proprio lavoro per lungo tempo e raramente hanno rapporti soddisfacenti con gli altri.

  1. Eventi sessualmente stressanti nell’infanzia

Eventi sessuali violenti durante l’infanzia hanno gravi effetti negativi sullo sviluppo di un individuo. Più di un serial killer è stato costretto a vestirsi come una ragazza per punizione. La testimonianza di atti sessuali violenti tra i membri della famiglia ha alcuni degli effetti più dannosi. Inoltre, non rare sono le malattie veneree contratte da adolescenti, le punizioni per l’essersi masturbati da bambini o l’abuso sessuale, di solito, dai genitori o dai familiari. Tali esperienze nell’infanzia generano spesso fantasie violente che continueranno in età adulta. L’abuso durante l’infanzia porta all’isolamento sociale, alle difficoltà di apprendimento (il 46% dei serial killer non finisce le scuole superiori) e problemi di autocontrollo.

  1. Enuresi in età avanzata

Le ricerche sostengono che oltre il 57% dei serial killer soffriva di enuresi notturna (pipì a letto) fino ad un’età insolitamente avanzata. Solitamente succede ai figli con genitori che li stuzzicano, li umiliano e abbassano la loro autostima.

  1. Crescita solitaria e isolata

I membri della famiglia dei futuri serial killer vivono di solito in disparte e sono in conflitto tra loro. Le loro relazioni sono malfunzionanti e debilitanti. Queste famiglie hanno anche la tendenza a trasferirsi molto: i bambini non hanno relazioni significative e finiscono per essere tipi solitari. I serial killer sono raramente ricordati dai compagni di classe poiché raramente hanno degli amici stretti. Poiché sono spesso minacciati da altri ragazzi, le tendenze antisociali si svilupperanno anche in età precoce. Un attento osservatore vedrà che il bambino comincerà ad avvicinarsi alle armi,  ad essere ostile, aggressivo e irrispettoso nei confronti degli altri.

  1. Fantasie

Le fantasie dei serial killer sono spesso relative al controllo e alla violazione. Alcune fantasie sono quelle di mutilare se stessi o i genitali. Hanno persino fantasie sui loro traumi: la differenza è che in queste fantasie non sono più le vittime ma gli aggressori. I serial killer non riveleranno a nessuno queste fantasie orribili ma i pensieri di metterle in pratica ricorreranno sempre più frequentemente, in particolare la fantasia di commettere un omicidio.

  1. Preferenza per attività auto-erotiche

La maggior parte dei serial killer ha ammesso che durante l’adolescenza evitava feste e altri eventi sociali. Sicuramente non hanno mai sperimentato come i loro coetanei le normali attività sessuali, preferendo masturbazioni e altre attività auto-erotiche come la pornografia. In alcuni casi si verifica una masturbazione ossessiva. Il serial killer non è in grado di avere un normale rapporto sessuale e quindi è costretto alle attività sessuali autoerotiche.

  1. Voyeurismo e feticismo in età adulta

Sin dalla giovane età, molti serial killer sono fortemente interessati al voyeurismo (si eccitano guardando altre persone che fanno sesso), al feticismo ( si eccitano con un oggetto inanimato o una parte del corpo) e ad altre perversioni sessuali.

  1. Violenze sugli animali

Quasi tutti i serial killer (il 99%) ha ammesso di aver iniziato ad esercitare le sue fantasie violente sugli animali prima di passare agli esseri umane. A causa delle famiglie disfunzionali da cui provengono, tale comportamento patologico e anormale può essere ignorato. Questi atti di crudeltà sugli animali sono una grande fonte di piacere per i giovani assassini, e riescono a perfezionare l’arte eseguendo gli stessi atti sulle loro vittime umane.

  1. Lesioni fisiche

Le lesioni alla testa ricevute durante gli incidenti, i traumi ripetuti durante l’abuso fisico o le lesioni durante la nascita sono state considerate connesse al comportamento aggressivo e violento. Il danno al cervello limbico, all’ipotalamo o al lobo temporale può causare attacchi di aggressione spontanea. Queste aree sono collegate con l’aggressività, l’emozione e la motivazione; le loro lesioni possono anche provocare convulsioni e forme di amnesia. Il 70% dei serial killer ha ricevuto gravi lesioni alla testa da bambino o adolescente, mostrando chiaramente il legame tra questi tipi di lesioni e gli omicidi seriali. Alcuni ricercatori ritengono che la corteccia pre-frontale (l’area coinvolta nella pianificazione e nella valutazione) non funzioni correttamente negli psicopatici.

 

FONTE: http://www.listverse.com

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...